fa.r.m.

LiiT

 

La Lega Italiana Improvvisazione Teatrale, diventata parte integrante di “Fabbrica dei Racconti e della Memoria”, è nata nel 1988: un viaggio all’estero, l’incontro con i Match di Improvvisazione Teatrale.

C’era qualcosa di irresistibile, qualcosa che aveva a che fare non solo con la tecnica teatrale ma con l’approccio al teatro. 

Quando abbiamo portato i Match in Italia, erano il brutto anatroccolo rispetto al teatro serio, una specie di gioco nazionalpopolare da lasciare in una specie di riserva indiana. Diciamo che era come se il paese della Commedia dell’Arte si fosse dimenticato le proprie radici; ognuno specializzato in un pezzetto di professionalità, quelli della Commedia dell’Arte, quelli della maschera neutra, i comici, i drammatici, la televisione, il cinema (pure quello con le sue sottocategorie)… Tutti però a idealizzare gli “americani”, un po’ come il personaggio di Alberto Sordi (che invece aveva mille sfumature).
Un attore in realtà utilizza al meglio tutti i mezzi a sua disposizione,: il corpo, la voce, le emozioni, la creatività. 

Noi lo facciamo ricercando la peculiarità di ognuno, ogni spettacolo, ogni workshop non è mai uguale: cambia come cambiano i protagonisti.

Ed è per questo che a un certo punto alcuni di noi hanno sentito il bisogno di altro, c’era bisogno di nutrire questo bel gioco teatrale con altri contenuti, con altri progetti.

    Clicca il logo e scopri il sito