fa.r.m.

Razzista chi?

razzista

di Fiamma Negri e Giusi Salis

regia di Bruno Cortini

 progetto realizzato per Fa.R.M. Fabbrica dei Racconti e della Memoria dalla LiiT

con Toscana Media Arte e OXFAM Italia

Uno spettacolo comico che gioca con i pregiudizi

con

Fiamma Negri e Jackline Wairimu

Stereotipi di genere e discriminazione razziale raccontati attraverso l’ironia.

Semplificazione e superficialità banalizzano ed esasperano le contrapposizioni: si crea così un’atmosfera oppressiva e di difesa a priori.

La realtà invece è complessa: e a questa complessità dobbiamo adeguare i livelli di comunicazione.

Un esempio? La parola extracomunitario è forse l’epiteto più gentile con cui molti fautori del “dagli allo straniero” si sono rivolti alla ex-ministra Kyenge, che pure è cittadina italiana. A Papa Francesco, che invece è extracomunitario, nessuno si è mai sognato di rivolgere lo sprezzante invito di tornare a casa sua.

Non sono dunque i fatti che fanno paura ma la loro percezione distorta.

LO SPETTACOLO

Protagoniste due donne molto diverse: Azzurra, italiana e Adhiambo, africana. Una delle due donne lancia in strada una valigia: lui deve andarsene! La valigia atterra nel posto “sbagliato”.. da questo incidente nasce un’istintiva simpatia che le porterà a scoprire di avere molte cose in comune. Una situazione che, nello svolgersi, assume toni surreali e ci racconta di atteggiamenti e azioni maschili che sono comuni a tutte le culture, “trasversali” agli stereotipi; il taglio è decisamente comico.

Il gesto di ribellione di Azzurra è il pretesto per raccontare tradimenti e imprese amorose maschili che coinvolgono donne di tutte le nazionalità… per ognuna di loro verranno fuori stereotipi condivisi: “Io non sono razzista ma lo sanno tutti che le arabe sotto quei veli, chissà che fanno!”, “Io non sono razzista, ma lo sanno tutti che le donne dell’Est vengono qua apposta per accalappiare gli italiani”…

C’è però una parte di loro – quella parte femminile che trova sempre una scusante al proprio uomo – che è disposta a perdonare “Quando vuole è così tenero…”, “Quando mi guarda dimentico tutto…”

RAZZISTA-CHI-scheda-tecnica

IL PROGETTO

“Razzista chi?”  ha debuttato nel novembre 2014 ed è una creazione originale per la Festa della Toscana. Lo spettacolo è parte di un progetto articolato nato da una rete di collaborazioni con associazioni e esperti nel campo dell’inclusione sociale, che non si esaurirà dopo questa prima tappa.

La preparazione dello spettacolo è iniziata durante l’estate 2014:

  • attraverso Oxfam è stata individuata la coprotagonista dello spettacolo (Jackline Wairimu) che aveva seguito il training di preparazione delle Guide Migrande. Il percorso formativo comprendeva anche una parte teatrale curata da Fiamma Negri (protagonista e co-autrice del testo)
  • attraverso incontri e questionari somministrati a partecipanti ai corsi di Oxfam e ai corsi dell’associazione Progetto Arcobaleno (presso la quale Fiamma Negri e Giusi Salis approfondiscono la loro preparazione partecipando al Progetto Europeo Parti.Ge.Mi di Mentoring e Capacity Building) sono state raccolte storie e materiali riguardanti gli stereotipi utilizzati successivamente nella scrittura.

Parallelamente alla scrittura e messa in scena dello spettacolo Jackline Wairimu ha seguito un percorso di approfondimento sulle tecniche teatrali che la ha portata al debutto teatrale in questa occasione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...