fa.r.m.

Rossella e le altre

un reading di e con:

FIAMMA NEGRI e GIUSI SALIS

La marcia delle donne verso la piena  libertà di scelta e il cambiamento  del ruolo all’interno della società è ancora lunga. Ostacoli di natura culturale e una tradizione patriarcale ancora fortemente radicata rendono questo cammino difficile.

Nelle terre di mafie la libertà è una conquista per tutti, ma per le donne il prezzo è ancora più alto. Realizzare i propri desideri spesso costringe a scelte dolorose: i figli o la famiglia, il lavoro o l’amore, l’indipendenza o la “reputazione”.

Il racconto su donne e organizzazioni mafiose per noi comincia dall’incontro con la storia di Rossella Casini che, alla fine degli anni ‘70 a Firenze, si innamora di Francesco, uno studente calabrese. Quando in Calabria viene ucciso il padre di Francesco, Rossella decide, come molte donne, di “salvare” l’amato. E’ che in quel contesto non si può salvare chi non vuole essere salvato. Se parli, muori. Non si fa. Nessuna donna può farlo, soprattutto se non ha gli strumenti per decifrare segnali e regole.

La storia di Rossella si incrocia con quella di tante “fimmine”: molte vorrebbero dire di no e non è facile, perché la paura è tanta… ma ad alcune riesce benissimo dire sì e ci sono quelle che fanno finta di non vedere e quelle che vedono e non trovano le parole. In questo reading si racconta la determinazione di chi la forza di dire no ce l’ha e, piano  piano, sgretola le certezze e interrompe una catena che nella trasmissione dei valori e della cultura vede le donne protagoniste.

Annunci