fa.r.m.

Sandbostel

“SANDBOSTEL” Sabbia grigia con barchette
storytelling sonoro

Una produzione Fa.R.M. sostenuta da Regione Toscana, Bando Memoria 2018
in collaborazione con Arci Firenze e comune di Pontassieve

di e con: Fiamma Negri e Giusi Salis
regia: Marino Giuseppe Sanchi
consulenza sonorizzazione: Stefano Bartoli

grafica: Whipped World

Stalag XB, uno dei campi del sistema concentrazionario progettato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale si trova a Sandbostel. Ospitò alcuni dei militari italiani, in totale 700.000, che furono rastrellati e internati dopo l’armistizio dell’8 settembre. Gli italiani non godevano del trattamento dei prigionieri di guerra tutelati dalla convenzione di Ginevra e assistiti dalla Croce Rossa: per loro, in quanto traditori, fu coniato lo status di Internati Militari Italiani, IMI.
Questa storia è pressoché sconosciuta, raccontata solo nei memoriali di reduci: alcuni famosi, come Alessandro Natta, Giovannino Guareschi, Gianrico Tedeschi e molti meno noti.
Prigionieri con motivazioni e ideali diversi, con dubbi e reazioni profonde, ma con un obiettivo condiviso: far fronte comune per restare umani.
E così nasce la “resistenza”: lezioni di storia, teatro, la costruzione della cappella e la messa.
E soprattutto “Radio Caterina”, una radio clandestina, una porta sul mondo, le notizie di Radio Londra.
E alla fine la grande beffa che coglierà di sorpresa le SS.

 

Annunci